BigThink

Qual è l’orario migliore per pubblicare un post?

L'orario migliore per postare

Uno degli aspetti più importanti che un blogger dovrebbe considerare è decidere in che giorni e soprattutto in che orari pubblicare i propri post, per ottenere il maggior numero di visite.

Vi siete mai soffermati ad analizzare questo aspetto o pubblicate i vostri post a caso? Pubblicare un post a mezzanotte, piuttosto che alle 6 del pomeriggio, può far variare in maniera significativa il traffico vero il vostro blog.

Ovviamente non c’è una soluzione unica, bensì varia da sito a sito. Ma analizziamo la questione nel dettaglio.

1. Analisi dei lettori

Innanzitutto, se studiamo i nostri lettori, possiamo scoprire che i modi e i tempi in cui ci raggiungono sono vari:

  • Gli abbonati al feed RSS leggeranno l’articolo solo quando apriranno il loro feed reader per scorrere tutte le news della giornata.
  • Quei lettori affezionati che non conoscono i feed (e ce ne sono!) passeranno ogni tanto dal nostro sito per verificare se abbiamo scritto qualcosa di nuovo.
  • Chi ci segue sui Social Network andrà a leggere i nostri nuovi articoli se li vedrà pubblicati su  Twitter e Facebook, ad esempio.

Capiamo quindi che ci sono sostanzialmente due tipi di visitatori:

  • quelli che vanno a leggere il nostro blog solo in determinati momenti della giornata (al mattino? alla pausa caffè? alla sera dopo il lavoro?);
  • quelli che ci leggono in real-time, non appena l’articolo viene pubblicato.

2. Farsi leggere dai lettori abituali

Per raggiungere i lettori del primo tipo non dovremo fare grandi sforzi: basterà pubblicare il nostro articolo giornaliero in un orario non troppo tardo della giornata, in modo che, in qualsiasi momento il lettore andrà sul nostro blog, troverà nuovo contenuto che lo aspetta.

In alternativa, possiamo pubblicarlo molto tardi, in modo che i lettori lo leggano il giorno dopo. Il Tagliaerbe, ad esempio, programma i suoi articoli in modo che vengano pubblicati la notte:

Personalmente ho “educato” i miei lettori a ricevere il post quotidiano poco dopo la mezzanotte: alcuni aspettano proprio quell’ora per leggerlo, altri se lo ritrovano nel feed reader alla mattina (o comunque se lo leggono durante la giornata, quando più gli pare).

3. Farsi leggere in real-time

Pubblicare in tarda notte può essere un’ottima strategia, ma se avete impostato Twitter, FriendFeed e Facebook per pubblicare i vostri post in automatico nell’esatto momento in cui li pubblicate sul blog, tale operazione risulterà del tutto inutile.

Infatti, chi ci segue sui Social Network leggerà i nostri articoli solamente se azzeccheremo l’esatto momento in cui loro sono online, perchè altrimenti i nostri tweet e messaggi si perderanno nel flusso delle informazioni.

Guardando ad occhio gli amici connessi su Facebook e l’attività su Twitter, mi sento di affermare che:

  • al mattino c’è abbastanza gente online;
  • all’ora di pranzo (13-14) le attività sono quasi assenti;
  • dalle 15 in poi l’attività riprende;
  • al pomeriggio c’è un uso più massiccio, fino alla sera;
  • da mezzanotte in poi la gente se ne va a letto.

Ci tengo a precisare che queste sono solo le mie impressioni, non suffragate da dati statistici. Tuttavia, grazie ad un nuovo servizio di url shortening, sembra sarà possibile analizzare quali sono gli orari in cui avvengono più click.

4. Analizzare le statistiche del nostro blog

Un’ultima analisi che possiamo fare è quella di guardare le statistiche Analyics del nostro blog e vedere in quali orari della giornata raggiungiamo i picchi di traffico maggiori.

Per fare ciò, basta andare sul proprio account Analytics, selezionare il blog e andare su: Visitatori > Visite. Quindi selezionare “Grafico per: ora”, l’icona con l’orologio.

Grafico del traffico su BigThink

Come potete vedere dal mio grafico, il picco più alto di visite è alle 21 e, durante il pomeriggio, si ha un incremento di visitatori a partire dalle 16 in poi.

Basandovi su questi dati potete decidere qual’è per voi l’orario migliore, in cui il vostro blog è maggiormente trafficato.

5. Conclusioni

Personalmente, basandomi sul fatto che:

  • alla mattina e al pomeriggio dalle 15 in poi c’è un buon traffico sui Social Network;
  • non devo pubblicare troppo tardi perchè tra le 16 e le 21 ho molte visite;

ho allora deciso di pubblicare i miei articoli intorno alle 15, che per me sembra essere l’orario migliore. Se ho l’articolo già pronto dal giorno prima, magari lo pubblico anche al mattino intorno alle 11.

C’è da dire che questa mia analisi è personale e strettamente legata a blog come il mio, ovvero che pubblicano un solo post al giorno e non trattano news dell’ultimo minuto che vanno postate immediatamente. Starà a voi adattare i miei consigli al vostro caso.

Adesso tocca a voi!

Condividete le mie osservazioni? Pensate anche voi che l’orario di pubblicazione influisca sul numero di visite? A che ora pubblicate i vostri post? Commentate!

Articolo scritto da Ghido

Fondatore di BigThink.it, si occupa dello sviluppo e del coordinamento dei progetti tecnologici. Specializzato nel Marketing su Facebook e nello sviluppo di Applicazioni Social, fa consulenza e formazione ad aziende ed agenzie.

Leggi anche...

Risorse per addobbare il nostro blog per il Natale

Risorse per addobbare il nostro blog per il Natale

Il Natale si avvicina e anche noi blogger non possiamo farci cogliere impreparati. Quale occasione migliore per dare un ritocco grafico al template del nostro blog e "natalizzarlo" come si deve? Basta giusto qualche piccolo accorgimento per renderlo a tema col periodo festivo: modificare un po' il logo, cambiare qualche icona, sistemare l'header... Non ...
Creare una Userbar che mostra i feed del proprio blog

Creare una Userbar che mostra i feed del proprio blog

Innanzitutto, cos'è una userbar? Si tratta di quei piccoli banner di dimensione 350x19 che si mettono nelle proprie firme di forum o email, per mostrare i propri gusti. Ma perchè mettere un'anonima userbar fatta da altri, quando possiamo crearne una noi? E soprattutto, perchè non sfruttare questa moda per fare pubblicità al nostro blog? Molti ...
5 Consigli per guadagnare con il tuo blog

5 Consigli per guadagnare con il tuo blog

Uno degli aspetti più difficili nella vita di un blogger è quello di riuscire a sfruttare appieno il potenziale del proprio blog quando arriva il momento di monetizzare. Spesso, infatti, mi capita di ascoltare sui forum del settore lamentele di persone che vantano blog piuttosto seguiti, con un ottimo numero di visitatori e un ...
100+ Interviste a blogger e SEO italiani

100+ Interviste a blogger e SEO italiani

Negli ultimi tempi, nella blogosfera sembrano andare molto di moda le interviste ai blogger famosi e alle personalità di spicco del web. E' interessante conoscere meglio la vita di coloro che scrivono i post che leggiamo ogni giorno nel nostro feed reader, non trovate? Venire a conoscenza di dettagli interessanti e divertenti aneddoti di ...
Blogging: intervista a Francesco Gavello

Blogging: intervista a Francesco Gavello

Da tempo seguo con interesse un blog che ha saputo farsi apprezzare nella blogosfera, in particolare per gli articoli ed i meta-post sul blogging. Sto parlando del blog di Francesco Gavello. Oggi abbiamo il piacere di averlo su queste pagine e ne approfitteremo per porgli qualche domanda sul suo personale metodo di scrittura, sperando di ...

32 Commenti

  1. salve, non riesco a trovare il grafico per ora su Analytics.
    Mi può spiegare dove si trova?

    23 settembre 2011, 22:52
  2. MicScarpinato

    la gente va su fb a pausa pranzo, quindi io pubblico di mattina sul blog e lo lancio a pranzo su fb 🙂

    2 ottobre 2010, 13:10
  3. Le mie statistiche rilevano traffico in aumento dalle 6 del mattino alle 16 del pomeriggio (orario di picco).

    Ciò nonostante dopo aver testato diversi orari nella pubblicazione dei post, sono arrivato ad una conclusione: è bene non abituare gli utenti ad un orario specifico, proprio per evitare che vengano a trovarci solo quando sanno che troveranno contenuti nuovi.

    Questo produce inevitabilmente un aumento di visite dall’utenza fidelizzata che non usa il feed o la newsletter.

    Penso che comunque (in generale) l’orario di pubblicazione dei contenuti abbia poca influenza sulle visite.

    Piuttosto credo sia meglio concentrarsi sulla frequenza settimanale di pubblicazione. Se io visito un sito assiduamente e so che ogni giorno trovo un nuovo contenuto, non mi da fastidio tornarci due o tre volte per vedere se c’è un nuovo post.

    Al contrario invece se mi aspetto come al solito di trovare contenuti nuovi con una certa frequenza settimanale e questa si abbassa, tendo gradualmente a visitare sempre meno quel dato blog.

    2 ottobre 2010, 12:14
  4. per me è praticamente sempre la stessa cosa: non mi visita mai nessuno! 😀

    no, beh, ho notato che la fascia oraria dove la gente accede a internet è quella 13.30-15. e poi di nuovo picco massimo dopo le 18.30, fino a prima di cena. per lo meno per le email. dato che è tutto connesso, io mi baso su questi dati e spammo un po’ verso queste orari. e devo dire che faccio il doppio dei visitatori. contanto che avro’ 30 visitatori al giorno se è tanto.

    26 aprile 2010, 13:51
  5. Articolo fatto molto bene. Unica nota negativa: si scrive ” Qual è “, non ‘ Qual’è’ “.

    16 dicembre 2009, 18:01
    • In effetti ho sempre avuto il dubbio su come si scriva, ma alla fine ho scoperto che si può scrivere in entrambi i modi 😉

      16 dicembre 2009, 18:05
      • LaCrusca

        non è vero.

        Il modo corretto è qual è

        lo dice anche la crusca. Hai scritto uno strafalcione.

        2 ottobre 2010, 02:05
  6. Beh io pubblico di solito verso le 10.30/11 o nel primo pomeriggio. Anche analizzando il mio account analitycs, concordo con il post di questo blog

    2 agosto 2009, 23:37
  7. diciamo che io non ho orari, anche perchè ultimamente sono molto incasinato, a mio parere un buon post al mattino non fà male, quindi io farei
    1 post entro le 11:00
    1 entro le 18:00
    1 ( se ce tempo ) entro le 21:00 per i lettori della sera

    3 luglio 2009, 23:39
  8. Ultimamente sto puibblicando i post verso 2-3 di notte, o comunque molto tardi.

    Ho fatto questa scelta in modo che il feed reader lo riceva la mattina.

    Un’altro orario interessante è metà pomeriggio, in modo che chi stacca dal lavoro verso le 18-19 possa trovare un nuovo articolo.

    18 giugno 2009, 00:10
  9. Sarà il genere del blog, ma il grafico orario dei lettori del mio blog e uguale a quello che hai pubblicato in una maniera impressionante. Concordo con te Daniele. Credo dai colleghi, ed amici che conosco che vanno su facebook che il picco sia intorno alle 15.00 poco dopo staccato dal lavoro e la sera intorno dalle 19.00 alle 21.00. Perche perdere i lettori dei social dalle 15.00 in poi? Sperimentare la pubblicazione dalle 11.00 e dalle 15,00 per vederne i risultati differenti credo sia una buona idea.

    13 giugno 2009, 18:50
    • Uguale uguale? Interessante! Sì, sarà il genere di blog… boh ^^
      Ora comunque sto analizzando più concretamente gli orari di traffico dei Social e prossimamente condividerò i risultati 😉

      15 giugno 2009, 14:41
  10. Si può dividere il post in due pezzi

    e pubblicare un pezzo la mattina e uno la sera.

    12 giugno 2009, 19:25
    • Ghido

      Ottima idea anche questa, anche se pubblicandolo in giorni diversi costringi il lettore a tornare un’altra volta sul tuo blog 😉

      13 giugno 2009, 00:25
  11. Beh, a mio parere, la fascia oraria migliore rimane il pomeriggio, ovvero dalle 15 alle 18!

    12 giugno 2009, 17:52
    • Ghido

      Esatto, concordo 😉

      12 giugno 2009, 17:56
  12. Ghido

    Grazie per condividere i vostri dati riguardo al traffico. Sarebbe interessante proprio fare un sondaggio in questo senso per capire – dati alla mano – quali sono effettivamente gli orari più trafficati.

    Dei dati interessanti si possono trovare in questa pagina, dove vediamo appunto che il traffico maggiore sul web italiano è tra le 15 e le 18.

    Vedo, tuttavia, che vi preoccupate soprattutto rispetto ai lettori che vi seguono tramite feed, ma cosa ne pensate di quelli provenienti dai Social Network?

    State attenti anche a loro quando pubblicate o retwittate i vostri post sui Social? Oppure non usate proprio questa forma di pubblicizzazione?

    12 giugno 2009, 17:06
    • Beh…per quanto riguarda i social network, e quindi facebook, c’è la possibilità di condividere dei link. Quindi la strategia migliore sarebbe quello di pubblicare il link ogni ora! In questo modo avrai la garanzia che il tuo link sia visto un pò da tutti.

      Sai com’è con Facebook…tu posti qualcosa sulla homepage, e dopo già una mezzoretta, quello che hai pubblicato non c’è più, perchè gli altri avranno pubblicato una miriade di altre cose.

      Per quanto riguarda invece gli orari di pubblicazione dei link nei social network, l’ideale sarebbe pubblicarlo dalle 11 alle 13 (ovvero uno alle 11, un’altro alle 12 e infine un terzo alle 13), dalle 15 fino alle 18 (sempre una volta a ora), e dalle 20 alle 22/23.

      Il sabato invece parecchi sono connessi tutto il giorno, quindi si fa orario continuato dalle 10 fino alle 19 (ovviamente postarlo una ogni ora non è possibile, in quanto non puoi stare tutto il giorno davanti al pc, quindi è meglio postarlo una ogni 2 ore, in quanto ho constatato che di solito chi si connette il sabato, trascorre molto più tempo davanti al pc, e quindi è più facile che visualizzano il tuo link.

      La domenica invece, nel periodo estivo sono in pochi a connettersi, quindi puoi scegliere tu quando pubblicare un link, mentre nel periodo invernale, si può seguire lo stesso orario del sabato.

      12 giugno 2009, 17:31
      • Ah!!! Dimenticavo…la tecnica che ho postato è si efficace, poichè consentirai un pò a tutti di visualizzare il tuo link, e quindi chi è interessato ci clicca, tuttavia, l’aspetto negativo e che qualcuno potrebbe visualizzare il tuo link più di una volta al giorno, e quindi a lungo andare, si potrebbe anche stancare!

        12 giugno 2009, 17:38
        • Ghido

          Mmmm… non condivido molto la tua tecnica. Come hai aggiunto tu stesso, postare il link più volte in modo massiccio (su Facebook o Twitter) può dare fastidio e portare a perdere followers o a farti bloccare dallo stream degli amici.

          Anche se meno efficace, il proprio articolo del giorno andrebbe segnalato una ed una sola volta sui Social, per non essere etichettato come spammer.

          Certo, come dici tu, c’è il problema che dopo mezz’oretta il nostro link si perderà nello stream, proprio per questo bisogna trovare l’orario migliore per fare in modo che venga visualizzato quando c’è più gente online.

          12 giugno 2009, 17:42
  13. Interessante articolo, m’ero posto anche io questa domanda, ed ora ho la risposta. Personalmente preferisco pubblicare la mattina, tipo dalle 9 alle 11. Analizzando le fasce orarie su Analytics vedo che in effetti le punte di traffico le ho proprio la mattina 🙂

    12 giugno 2009, 16:57
  14. Si…confermo…pubblicare i post dalle 23 in poi, è un buon metodo che assicura più visite verso il proprio blog il giorno dopo.
    Ma io sono un tipo che quando arriva la sera o la notte a casa, va subito a letto…quindi penso poco al pc.

    Quindi pubblico i post soprattutto il pomeriggio dalle 16 in poi, in modo da garantire una buona fetta di visite…quando ho tempo libero invece, pubblico l’articolo già dalle 12.

    Comunque le fasce orarie più adatte per pubblicare un post rimangono il mattino, e il primo pomeriggio, perchè di solito i lettori li ritroviamo soprattutto nel pomeriggio e sera.

    Certo, per chi posta i propri articoli, durante la notte, allora potrà raccogliere anche quei pochi visitatori che entrano nel blog di mattino.

    12 giugno 2009, 16:49
  15. Questa era una cosa su cui riflettevo da un po’.

    Da lettore di blog tramite feed reader devo ammettere che l’orario in cui vengono pubblicati i post poco mi interessa, o meglio mi interessa più che altro non avere nuovi aggiornamenti dopo le 19-20, orario in cui mi dedico alla lettura degli articoli della giornata. Una prima lettura agli articoli la do verso le 15, tenendo da parte quei post a cui dedicherò una lettura più approfondita in serata. Alle 19 controllo i nuovi aggiornamenti e leggo i post che non ho avuto tempo di leggere. I post pubblicati più tardi generalmente si perdono nei meandri di Google Reader.

    Da blogger, invece, devo dire che il mio è un ragionamento molto simile al tuo e pubblico i post nella fascia oraria in cui ho il picco di visite (nel mio caso dalle 11 alle 15).

    12 giugno 2009, 15:38
    • Ghido

      Ottimo, quindi la teoria del non pubblicare i post troppo tardi combacia: sicuramente sono molti quelli che, come te, leggono il proprio feed reader intorno alle 19 o massimo dopo cena.

      Pubblicare i post dopo quell’ora significa che probabilmente verranno letti il giorno successivo.

      12 giugno 2009, 16:41

9 Citazioni